News - La Privacy Europea

Vai ai contenuti

Nuovo attacco hacker a Yahoo!: rubati dati di un miliardo di utenti

La Privacy Europea
Pubblicato da in News · 15 Dicembre 2016
L’offensiva risale al 2013. A rischio, a questo punto, l’acquisizione di Verizon.
Fonte Corriere.it art. Martina Pennisi
Brutto, nuovo, colpo per Yahoo!. Il colosso acquistato da Verizon in luglio ha comunicato di aver subito un attacco hacker nell’agosto del 2013 che ha comportato la violazione di oltre un miliardo di profili. Il consiglio a chi ha un account Yahoo! è di cambiare la password immediatamente.

Il 22 settembre scorso la società di Sunnyvale aveva annunciato l’offensiva risalente al 2014 e il furto di 500 milioni di account, di cui Marissa Mayer sarebbe stata a conoscenza dal mese di luglio. L’amministratore delegato avrebbe però tenuto l’informazione nascosta per non condizionare il dialogo con i potenziali acquirenti.

Le due azioni non dovrebbero essere collegate, ma Yahoo! fa riferimento alla possibilità che sia coinvolto lo stesso «attore sponsorizzato da uno Stato» di cui si parlava in settembre (Cina? Russia?). Sempre più in bilico, a questo punto, la cessione concordata con Verizon per 4,8 miliardi di dollari. «Valuteremo la situazione», ha fatto sapere il colosso delle telecomunicazioni alla Cnbc.

A rischio, secondo quanto comunicato dalla società, ci sarebbero nomi, indirizzi email, numeri di telefono, date di nascita, password criptate e in alcuni casi domande e risposte di sicurezza criptate e non. Non sarebbero coinvolte le password in chiaro e i dati bancari. Con più di un miliardo di profili violati si tratta della violazione informatica più consistente della storia.


Torna ai contenuti